Skip navigation

San Pietro a Zuri

 “Arborea, Arborea, muyren los traydors.”

Nel 1410 scompare l’indipendente Giudicato di Arborea lasciando il posto al marchesato di Oristano, feudo degli Aragonesi. Leonardo Cubello è, da questo momento, marchese di Oristano e Conte del Goceano.

Read More »

Annunci

L’Isola passa sotto Giustiniano..

L’età bizantina nella storia sarda inizia convenzionalmente con la riconquista da parte di Giustiniano nel 534. A quella data, però, si mantenne una continuità sostanziale con la fase romana.

Read More »

Circa 80 anni assieme ai Vandali

La conquista dell’ex provincia di Sardegna e Corsica da parte dei vandali si colloca in un periodo compreso tra il 456 e il 476 circa. Read More »

Torme di stranieri, nella danza dei secoli.

I Fenici giunsero in Sardegna tra il X e l’VIII secolo a.C., periodo nel quale la civiltà nuragica era nel massimo splendore.

Read More »

Incredibili misteriose strutture

La Civiltà nuragica vede la luce durante la fase culturale detta di Bonnanaro (1800-1600 a.C. circa). Più di 8000 nuraghi (secondo altre fonti molti di più), in media uno ogni 4 km², centinaia di villaggi e tombe megalitiche sono la testimonianza di questa singolare civiltà mediterranea, una tra le più originali e misteriose, al punto che anche le interpretazioni più avanzate sulla funzione delle caratteristiche torri nuragiche e sulla vita e la struttura sociale dei costruttori mancano di riscontri archeologici certi.

Read More »

Il mistero di Monte d’Accoddi

La prima ziqqurat di Ur (Mespotamia) fu costruita nel 2550 a.C. L’altare preistorico di Monte d’Accoddi, conosciuto per la sua forma anche come “Ziqqurath di Monte d’Accoddi”, o “Akkoddi”, nasce sulla base di un’altra antica struttura di circa  4.000 a.C. E’ un monumento megalitico scoperto nel 1954 presso Sassari.

Read More »

Un caso ancora aperto

Vanda Serra è figlia del podestà di Aidomaggiore; la sua, una famiglia benestante, ma logorata per l’allontanamento da casa della madre Amalia, andata a vivere altrove portando con sé i figli più piccoli e lasciando il marito e la figlia Vanda nel paesello.

Read More »

Due nomi una persona?

Nel 1909, a soli 17 anni, Giovanni partì da Mamoiada con un gruppo di emigrati sardi tra cui molti mamoiadini come l’amico Francesco Gregu, Cosimo e Antonio Meloni, Giovanni Lai, detto “Canela”, ed Andrea Canneddu.

Read More »

Nel suo antico bagaglio storico si trovano testimonianze sia delle culture indigene sviluppatesi nel corso dei secoli, sia delle maggiori potenze coloniali antiche, dando luogo a una storia molto ricca e complessa, di non sempre facile ricostruzione.

Introduzione.

La Sardegna è una delle terre più vecchie d’Europa, difatti la sua emersione dal mare risale all’era primaria. Il Sulcis-Iglesiente fu il primo a sollevarsi nel periodo Cambrico, circa 500 milioni di anni fa.

Read More »

Oltre la pietra

“A sette anni cercavo le pietre, andavo nelle cave e gli scalpellini mi prendevano in giro, poi iniziarono a darmi i massi migliori da scolpire”. Per Sciola “i suoni ci sono da sempre. La pietra è la memoria universale del mondo”. Le sue sculture non sono però strumenti musicali, ma litofonie, “a me interessa la forma, l’elasticità”.

Read More »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: